A ricordar e riveder le stelle – Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno

La Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie è giunta alla sua ventiseiesima edizione: è un’attenzione da rinnovare ogni giorno e soprattutto da coltivare nella memoria dei ragazzi.

Leggere i nomi delle vittime, scandirli con cura, è un modo per far rivivere quegli uomini e quelle donne, bambini e bambine, per non far morire le idee testimoniate, l’esempio di chi ha combattuto le mafie a viso aperto e non ha ceduto alle minacce e ai ricatti che gli imponevano di derogare dal proprio dovere professionale e civile, ma anche le vite di chi, suo malgrado, si è ritrovato nella traiettoria di una pallottola o vittima di potenti esplosivi diretti ad altri. Storie pulsanti di vita, di passioni, di sacrifici, di amore per il bene comune e di affermazione di diritti e di libertà negate.

Ogni anno viene dato uno slogan alla giornata, e quest’anno sarà: A ricordare e riveder le stelle, uno slogan composito, che racchiude molti significati. Citando l’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, a settecento anni dalla sua morte. A ricordare’, ricordare dal latino un’etimologia che ci restituisce un duplice significato: re- indietro, ma anche ‘nuovamente’ e cor-cuore. Richiamare nel cuore coloro che hanno perso la vita per mano mafiosa – il 21 marzo è per loro – ‘tornare’ e essere ‘nuovamente’ ricordati per rivivere nella nostra capacità di fare memoria. Il firmamento è la nostra capacità di andare oltre ciò che stiamo vivendo oggi, per generare un futuro migliore: agire per l’altro e l’altrove.

Il titolo della Giornata vuole dunque essere un inno alla vita, allo sguardo verso un orizzonte migliore da costruire insieme, a partire dalla memoria di chi quella vita ci ha lasciato, come un testimone nelle mani di un corridore che deve vincere la gara più importante, quella per l’affermazione del bene collettivo, del bene comune.

 

La lettera scritta ai parroci per invitarli a pregare per le vittime delle mafie durante le celebrazioni del 21 marzo: https://www.azionecattolicanola.it/2021/03/in-preghiera-per-le-vittime-della-mafia/ 

_______________________________________________

ACR: Attività (consigliata per il gruppo 12/14)

Consigliamo di leggere con i ragazzi le storie di mafia che hanno maggiormente toccato il nostro territorio, raccontare loro dei personaggi, di chi sono stati e cosa hanno fatto.

Lasciamo di seguito il link per poter reperire le storie.

Dopo la lettura i ragazzi possono realizzare la costruzione di una stella sottoforma di origami (link per il tutorial), e scegliere a quale dei personaggi ascoltati in precedenza dedicarla aggiungendo su di essa un messaggio di pace. Le stelle costruite dai ragazzi daranno l’idea di un cielo senza nuvole e pieno di luce scintillante di giustizia, di memoria.

  • https://youtu.be/NdCCKDWYZ94
  • https://vivi.libera.it/it-ricerca_nomi

SETTORE GIOVANI:

Potete scaricare la proposta di attività su proposta-vittime-mafia-2021.pdf (316 download)

SETTORE ADULTI:

Il settore adulti propone di organizzare, in accordo con il proprio parroco, una celebrazione commemorativa per ricordare le vittime innocenti di mafia, laddove fosse possibile soffermandosi sul qualche cittadino del proprio paese che ha perso la vita per la sua lotta alla mafia o qualche vittima innocente.

Durante le celebrazioni del 21 marzo – oltre a ricordare le vittime delle mafie – si potrebbe integrare la preghiera dei fedeli con le seguenti orazioni:

  • Preghiamo per i giovani, perché scelgano con coscienza il bene comune, sappiano perseguire la strada della legalità e della solidarietà, di operare sempre con ragionevolezza e rispetto reciproco.
  • Signore Gesù, tu che ami il bene e disprezzi il male, donaci la grazia di testimoniare pienamente i tuoi precetti, di vivere nella legalità, di sfuggire dalla menzogna e affermare sempre la Verità, di attenerci alle leggi che regolano la convivenza degli uomini, di rifiutare e condannare sempre la logica del malaffare che nel nostro territorio ha il volto della camorra sanguinosa e atea.

Inoltre, dopo la celebrazione, consigliamo la visione di un video-racconto di una a manifestazione tenutasi il 21 Marzo 2016, dove circa 350.000 persone si sono ritrovare insieme, in varie piazze d’Italia per dire “No alle MAFIE”.

https://youtu.be/iSL2Ca6jPdY

Materiale per approfondimento:

https://www.avvenire.it/attualita/pagine/napoli-camorra-dopo-la-morte-di-genny

https://www.avvenire.it/attualita/pagine/babyboss-onorati-come-santi-napoli-alla-guerra-dei-murales

____

Il materiale preparato per lo scorso anno lo trovate su: https://www.azionecattolicanola.it/2020/02/21-marzo-giornata-della-memoria-e-dellimpegno/

Lascia un commento