Insieme – Adesione 2023

Che cos’è per Te l’Azione Cattolica? Cosa significa per Te aderire all’Azione Cattolica? Sono due tra le domande più belle e nello stesso momento più complicate alla base dalla campagna adesioni di quest’anno.

A questo link trovate il materiale nazionale

Su Note-tecniche-adesione-2022-2023.docx.pdf (208 download) potete scaricare le note tecniche.

Qui trovate le istruzioni per Mosaico: ACNola-Guida-Adesioni-2023.pdf (0 download)

Su https://www.azionecattolicanola.it/2022/11/prepariamo-ladesione-proposte-di-percorsi-22-23/ trovate le proposte per i percorsi in preparazione all’adesione dei settori

I tempi e le cose da fare

Nella seconda metà di ottobre prevedere un consiglio parrocchiale che metta a tema il percorso di avvicinamento all’adesione e che programmi la festa dell’8 dicembre.

Entro e non oltre il 19 novembre ciascun presidente o, per suo conto, un responsabile, invia al centro diocesano la comunicazione del numero di tessere di cui ha bisogno, distinguendo tra unitarie (adulti, giovani e giovanissimi) e Acr. Le informazioni vanno inviate a Carmine Trocchia. Si può trattare anche di un numero indicativo di tessere, poiché conclusa la fase del tesseramento le tessere in più possono essere restituite e altre tessere possono essere fornite su richiesta, contattando sempre Carmine.

 

Quest’anno Dalì va in pensione: il sistema di gestione delle adesioni cambierà. Per questo motivo abbiamo previsto un momento di formazione tecnica su Mosaico (è questo il nome del nuovo gestionale) per i segretari e gli amministratori (e per eventuali altre persone interessate) che si terrà il 19 novembre pomeriggio in Seminario

 

27 novembre: Celebrazione eucaristica con consegna ai nuovi presidenti delle tessere. 

Anche per quest’anno può essere proposto ai soci storici di essere “sostenitori diocesani” scegliendo di versare una quota di 50, 75 o 100 euro. In tale quota è compreso il prezzo della tessera e dell’assicurazione.

L’8 dicembre nelle parrocchie si celebra la festa dell’Adesione. Vi chiediamo, ovunque sia possibile, di associare a questa data anche la Giornata dell’AC, durante la quale, con creatività, si potrà contribuire all’autofinanziamento dell’associazione parrocchiale e diocesana. La Giornata dell’AC può svolgersi anche in una data ritenuta più appropriata e comoda. L’eventuale libero contributo dell’associazione parrocchiale all’associazione diocesana può essere versato insieme alla quota delle adesioni.

I presidenti parrocchiali, gli amministratori, i responsabili e gli educatori debbono fare il possibile per avere i dati e le quote dei soci il prima possibile. Il pagamento diocesano va fatto entro e non oltre il 28 febbraio 2023 (ma anche prima, non ci offendiamo).

Chiediamo di aggiornare tutti i dati sul sistema (nuovi, conferme e disdette) entro la fine di dicembre o non oltre la metà di gennaio, avendo cura di procurare quante più e-mail possibile (per i bambini possono andare bene quelle dei genitori).

Verificate che siano inseriti con precisione tutti gli incarichi di responsabilità scegliendo tra le varie opzioni dell’anagrafica personale (presidente, segretario, amministratore, responsabile adulti, responsabile giovani, responsabile Acr, consiglieri parrocchiali, educatori…). Di tutte queste persone è importante inserire correttamente indirizzo, cellulare e mail. Qualora ci fossero stati cambiamenti, legati a dimissioni o per altri motivi, ricordate di aggiornare l’elenco (e di consegnare il verbale del consiglio elettivo a Carmine)

Le disdette vanno fatte entro e non oltre il 28 febbraio. Questa scadenza è nazionale ed è tassativa. Dopo quel giorno, chi risulta nel sistema viene automaticamente tesserato, non può essere più eliminato e quindi va pagato, anche se nei fatti non è più aderente.

È invece possibile in qualsiasi momento dell’anno aggiungere nuovi soci e chiedere altre tessere.

 

 

Lascia un commento