Servire, Testimoniare, Donare: il racconto del gruppo adulti di Sirignano

TRE PAROLE… UN UNICO CUORE!

Di seguito vi proponiamo il racconto del gruppo adulti di Sirignano, che ha partecipato agli approfondimenti spirituali del settore, proposti dal 25 al 27 Novembre, in modalità 2.0.

Servire, testimoniare, donare: tre parole, che se uno si rende conto di cosa vogliono dire, veramente sembrano così grandi e lontane da noi. Ma durante questi approfondimenti spirituali, grazie a Don Aniello, a tutta l’Azione cattolica di Nola e al nostro parroco Don Justine che ci ha guidato durante la settimana, ci siamo resi conto che sono i piccoli gesti e la presenza dei nostri fratelli che diventano per noi strumenti nelle mani di Dio e danno vita a queste tre parole. Con le parole e la riflessione della nostra Lucia possiamo comprendere il senso del servizio, del dono e della testimonianza: “Diamo senso alla vita di Gesù, non a caso è venuto come uomo. Seguiamolo in ogni passo, bambino e poi adulto. Cosa ci racconta cosa ci vuole trasmettere. Una vita dura ma da amare. Vuole che tu sprigioni amore, vuole che tu sia suo fratello vuole donarti Suo Padre. Non ti dirà che non morrai, ti dirà che Lui è con te sempre fino alla fine dei tempi. Fratelli, questo dobbiamo diventare! Se sorvoliamo questo aspetto siamo punto e a capo!”

Abbiamo vissuto l’esperienza come un gruppo unito che insieme ha affrontato questo cammino, e anche chi non poteva essere presente ai due incontri, su Google Meet comunque è stato presente in maniera tangibile, dando spunti e provocazioni per la riflessione personale. Ecco alcune parole della nostra Amelia, mamma e amica instancabile, che risuonano nella nostra testa e nella preghiera: “Servire testimoniare donare… È quello che provo a fare ogni giorno con tutta me stessa… Anche alzandomi presto al mattino e riuscire ad organizzare il mio tempo per essere presente e  riuscire a dare il mio supporto ai miei ragazzi che mi chiedono aiuto più che mai in questo periodo di verifiche e interrogazioni a distanza… Eccomi… Ci sono e ci sarò… e se dovesse bussare alla porta qualcuno sono pronta ad accogliere e a tendere la mano… il mio impegno quotidiano è riuscire a donarmi sempre più ma il tempo non mi basta e io non basto per tutti nonostante la mia forza di volontà! Vi chiedo nuovamente perdono per la mia assenza ieri sera e vi ringrazio infinitamente per tutte le carezze che ogni giorno ricevo da voi con il vostri messaggi qui sul gruppo e le vostre condivisioni che fanno di noi una famiglia davvero speciale! Starei ancora per ore a scrivervi ma mi fermo nella viva speranza di potervi presto riabbracciare tutti… Perdonatemi se mi sono dilungata ma è tanta la voglia di comunicare con voi… Perché è da voi che traggo ogni giorno la forza per continuare a donare!”

E concludiamo questo nostro racconto, ma continuando sempre a riflettere e agire nel nostro cammino su tutto quello che i tre giorni di approfondimento spirituale ci hanno portato e lasciato, con il pensiero di Margherita che ha un messaggio essenziale e pieno di speranza: “Donare, voce del verbo amare. E quando mettiamo al centro Lui che è Amore assoluto e li che si riesce anche a testimoniare e servire. Riscoprire il volto di Dio in chi ci circonda può aiutarci a servire senza affanno e ritrovare fiato in Lui che tutto può”.
Grazie a tutti perché in ogni incontro ci sentiamo sempre accolti in una piccola, grande famiglia che cresce anche con queste esperienze.
Buon cammino d’Avvento AC 💙💛

Gruppo Adulti della parrocchia di Sant’Andrea Apostolo, Sirignano.

Lascia un commento