Cosa significa essere responsabili in Ac? Una giornata di formazione su Statuto e Progetto formativo

Sabato 15 giugno, presso il Seminario di Nola, vivremo una giornata di formazione per chi è interessato a comprendere maggiormente in cosa consista la responsabilità associativa, anche in vista dell’itinerario assembleare. L’appuntamento è alle 9.30 e la conclusione alle 16.30. La partecipazione non ha costi (eccetto un contributo per chi pranza di 5 euro). Si prega comunque di prenotarsi entro il 10 giugno scrivendo a Emilia Lavino.

Spesso usiamo “responsabile” ed “educatore” come sinonimi, ed è anche comprensibile considerando che ogni educatore è anche responsabile della proposta associativa.

Tuttavia, anche nel Progetto formativo si fa molta attenzione a delineare i tratti specifici del “responsabile” come persona che ha una visione più ampia della vita associativa, uno spiccato senso ecclesiale, una persona che tiene conto del collegamento tra i vari gruppi, dell’interconnessione strettissima tra associazione e comunità parrocchiale, tra parrocchia e diocesi.

I “responsabili associativi” in senso stretto sono il presidente, il segretario, l’amministratore, i responsabili dei settori Adulti e Giovani, i responsabili Acr e i consiglieri.

Alla vigilia dell’itinerario assembleare, certamente ci saranno persone, giovani dai 18 anni in su e adulti, interessati a capirne di più e a riflettere sulla propria disponibilità verso eventuali chiamate dell’associazione. Con un attento discernimento operato insieme al parroco e al Consiglio, si può pensare di far partecipare qualche socio all’incontro di formazione del 15 giugno, sostanzialmente incentrato sui pilastri della vita associativa: lo Statuto e il Progetto formativo.

L’incontro avrà come “accompagnatori” i membri della Presidenza diocesana (laici e assistenti).

ECCO I MATERIALI UTILIZZATI IL 15 GIUGNO

Opuscoletto su Statuto e Progetto formativo (285 download)

Simulazioni Consigli parrocchiali (95 download)

Lascia un commento