Già non interessano più i minori a rischio-crimine?

Lo sapevamo che finiva così: le telecamere, le parate, gli annunci, i proclami e poi… “chi si è visto si è visto”.

Ma per noi il tema della sfida educativa che coinvolge ragazzi e adulti, famiglia, scuola, Chiesa, associazionismo, sport, per noi questo tema è tutt’altro da archiviare.

Perciò su indicazione del Consiglio diocesano l’Ac di Nola ha preparato un piccolo dossier che può servire per:

– organizzare momenti di confronto con gli educatori, gli adulti e le famiglie dell’associazione;

– animare una “assemblea comunitaria” con la direzione del parroco e il coinvolgimento dei catechisti, delle altre associazioni educative e di tutte le figure educative della comunità;

– proporre un confronto pubblico e più ampio con le istituzioni, i dirigenti scolastici, gli insegnanti, le famiglie…

Riteniamo che l’Azione cattolica debba svolgere nelle comunità anche un compito di stimolo culturale perché davvero ci si faccia carico delle difficoltà delle nuove generazioni senza colpevolizzarle e senza lasciare sole le famiglie.

SCHEDA DI LAVORO (122 download)

MATERIALE GIORNALISTICO:

AVVENIRE_16-01-2018 (83 download)

AVVENIRE_17-01-2018 (73 download)

LA_REPUBBLICA_15-01-2018 (83 download)

LA_REPUBBLICA_16-01-2018 (57 download)

LA_REPUBBLICA_18-01-2018 (73 download)

Lascia un commento