le radici e le ali

“Le radici e le ali” – il programma del campo responsabili/educatori

Vi presentiamo il programma del campo per responsabili ed educatori che si svolgerà dall’1 al 4 settembre a Scanzano (Castellamare di Stabia) presso il Ras Campus internazionale vesuviano.

Questo campo, che si svolge una volta a triennio a ridosso dell’itinerario assembleare, è l’opportunità giusta sia per chi è già responsabile ed educatore sia per chi si avvicina al servizio associativo. Occorre essere maggiorenni. Durante il campo saranno già disponibili tutte le guide per il prossimo anno associativo. Ai gruppi parrocchiali chiediamo di prepararsi al campo preparando un piccolo spot di 30 secondi con il quale si presenteranno a tutti i partecipanti.

Il titolo, “Le radici e le ali”, ne indica gli obiettivi: riscoprire la radice, la nostra identità di laici conciliari che hanno scelto di vivere insieme l’esperienza della fede; e imparare a usare le ali, cioè imparare ad adottare una prospettiva nuova sulle persone che incontriamo e sulle situazioni di vita che incrociamo, al fine di proporre e condurre percorsi di formazione ed evangelizzazione che davvero possano parlare ai cuori e alle teste. Sarà essenziale, per raggiungere questi obiettivi, capire di più il tempo che stiamo vivendo come Chiesa e come famiglia umana, conoscere meglio l’associazione nazionale e diocesana a cui aderiamo con gioia e fiducia. Dal punto di vista metodologico, ci sarà attenzione a proporre momenti di studio e laboratoriali a misura dei diversi livelli di esperienza associativa.

Il programma è disponibile anche come file da scaricare (200 download)

GIOVEDI’ 1 SETTEMBRE: BENVENUTI!

17: arrivi e sistemazione

18: introduzione semiseria al campo (i gruppi parrocchiali si presentano con uno spot di 30 secondi)

Illustrazione del tema e degli obiettivi del campo

19.15: celebrazione d’accoglienza

20.00: cena

21.30: “Tentata memoria”, monologo su Mimmo Beneventano, ex responsabile diocesano Acr ed ex consigliere comunale di Ottaviano ucciso dalla camorra nel 1980

VENERDI’ 2 SETTEMBRE: LAICI ASSOCIATI, UNA MARCIA IN PIU’

7.30: sveglia

8.00: lodi e Celebrazione Eucaristica

9.00: colazione

9.45: in assemblea, introduzione alla giornata (sulle orme di un testimone di laicità)

10.00 – 12.15: laboratori*

13: pranzo

16-18.00: laboratori*

18.30: condivisione della giornata nei gruppi

19.30: vespri

20: cena

21.45: “Che bella storia!” – Incontro con Franco Miano (l’Ac di Nola storia e presente di santità)

*Ciascun partecipante, in base alle indicazioni date nelle schede d’iscrizione, vivrà durante la giornata due dei seguenti laboratori:

Lab 1: il laico conciliare e il laico di Ac; Lab 2: il discernimento comunitario nella vita dell’associazione; Lab 3: il progetto formativo, lo stile dell’educatore e gli strumenti

SABATO 3 SETTEMBRE: LAICI IN QUESTO TEMPO E IN QUESTA CHIESA

7.30: sveglia

8: lodi e Celebrazione Eucaristica

9: colazione

9.45: in assemblea, introduzione alla giornata (sulle orme di un testimone di laicità)

10-12.30: “Che tempo è questo per le persone, per il mondo, per la Chiesa?”.

Confronto con:

  • don Lino D’Onofrio, vicario generale della diocesi di Nola
  • Michele D’Avino, direttore dell’istituto per il diritto internazionale della pace Giuseppe Toniolo

13: pranzo

15.30: “Sovvenire alle necessità della Chiesa: un compito anche nostro”

16.00: “Evangelizzare e formare oggi: missione impossibile?”

  • Racconto in assemblea di alcune esperienze parrocchiali
  • Divisione per fasce d’età (Acr, Giovani, Adulti)

19.30: vespri

20: cena

21.30: passeggiata libera a Castellamare

DOMENICA 4 SETTEMBRE: CONCLUSIONI

8.00: sveglia

8.30: lodi

9.00: colazione

9.45: Conclusioni in Assemblea: “Vogliamo imparare ad amare di più”.

12.00: Celebrazione Eucaristica conclusiva

13.30: pranzo

Saluti e abbracci

1 Commento

  1. This was truly an amazing moment. The White Plains cogiregatnon is still buzzing about it, about every aspect of it. This was liturgy that transforms, not only a candidate into a pastor, but a congregation and presbytery into God’s people – again. Why am I the only one with my eyes open? I know you all pray with your eyes open too. I’ve seen you!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>