13595610_10208515245192810_1153803841_n

MISERI-COR-DARE (Dare il cuore a chi ha bisogno)

Oramai ci siamo, dal 15 al 18 Luglio, a Scanzano di Castellammare, i giovanissimi provenienti dalle varie parrocchie della diocesi vivranno giorni intensi di campo.

I campi sono sicuramente un’occasione privilegiata per formazione, stringere legami forti, rafforzare la propria identità associativa e sentirsi corresponsabili della Chiesa: tutto ciò con un pizzico di sano divertimento… Quest’anno abbiamo voluto orientare questo “viaggio” nella direzione dell’anno straordinario che stiamo vivendo, cioè l’anno del Giubileo straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco e cominciato lo scorso 8 Dicembre.

“Questo tempo prezioso coinvolge anche voi, cari ragazzi e ragazze, e io mi rivolgo a voi per invitarvi… a diventarne i protagonisti”, Papa Francesco rivolge questo invito ai ragazzi e ai giovanissimi in occasione del Giubileo dei ragazzi del 23-25 Aprile scorso. E noi rifacciamo questo invito ai giovanissimi della nostra diocesi. E come equipe diocesana, siamo contenti di poterli accompagnare a riconoscere la presenza del Signore nella loro vita e ad amarlo sempre di più.

I giovanissimi rifletteranno sul significato profondo della misericordia, divenendo loro stessi protagonisti di questo Anno Santo, un’occasione da non lasciarsi scivolare addosso: protagonisti della Chiesa, a loro misura, capaci di raccontare e vivere l’amore di Dio e la loro amicizia con Gesù; protagonisti della vita delle loro città e paesi per poter imparare a “scommettere la propria vita sui grandi ideali, sulle cose grandi”. Il Papa ha scommesso sulla possibilità che il Giubileo non coinvolgesse solo gli adulti: i giovanissimi non sono semplici destinatari, non solo ascoltatori o, peggio ancora, meri esecutori. Ma protagonisti, cioè capaci di accogliere la Misericordia, coscienti dei propri errori e aperti al perdono, attenti ai bisogni dei loro amici e pronti all’aiuto.

La Misericordia in fondo dona una pelle nuova che profuma di santità. Tu sei lì, con i capelli arruffati, la barba incolta, con i vestiti strappati, col cuore che ti fa male ma Lui arriva e copre la tua desolazione. Ed è una pelle che “contagia” anche chi ti sta intorno. La Misericordia ci aiuta a riconciliarci con il passato, ci invita ad amare nel presente, ci impegna perché il futuro sia sanato dalle piaghe della povertà, dell’odio, dell’indifferenza.

Dal 15 al 18 Luglio allora, i giovanissimi rifletteranno quindi su cosa significhi davvero essere misericordiosi, verso loro stessi e verso gli altri, perché avranno dapprima sperimentato la misericordia di Dio. Capiranno che la misericordia è una “pelle” che va portata anche a scuola, come in tutti gli ambienti che vivono. Apprenderanno un po’ di storia sul Giubileo e ne comprenderanno la grandezza. Mediteranno sull’importanza del tempo e su come poterlo rendere “santo”. Infine visiteranno la Porta Santa della Cattedrale di Castellammare, vestendosi di quella pelle nuova che ci auguriamo indossino per la vita intera.

Vi ricordiamo le info tecniche:

Il campo Giovanissimi si terrà dal 15 al 18 Luglio a Scanzano (Castellamare di Stabia) presso il Ras Campus internazionale vesuviano. Il prezzo è di 100 euro. Per i partecipanti non tesserati è necessario versare 5 euro aggiuntivi per l’assicurazione. Portare Bibbia, quaderno, penna, telo da mare, lenzuola, asciugamani e l’occorrente per l’igiene personale. Ricordiamo inoltre che il trasporto è autonomo. L’orario di arrivo è previsto alle ore 15.30 di venerdì 15, mentre il campo si concluderà alle ore 15.30 di lunedì 18. Per ulteriori informazioni, rivolgersi a Carmine Trocchia.

 

L’Equipe diocesana del Settore Giovani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>