Riviste digitali, a’ rivoluzione…

Per aiutare i soci della nostra diocesi e tutte le associazioni parrocchiali ad “abituarsi” alla rivoluzione delle riviste digitali, abbiamo preparato tre semplicissimi volantini Word che vi preghiamo di diffondere in tutte le riunioni e presso tutti gli aderenti.

volantino per adulti e giovani che ricevono Segno (e Dialoghi) (208 download)

 

volantino per giovanissimi che ricevono Graffiti (aggiornato) (122 download)

 

volantino per acierrini che ricevono Ragazzi (aggiornato) (122 download)

ALCUNE INFORMAZIONI FONDAMENTALI
Innanzitutto, nessun allarme per i bambini e per gli adultissimi: per i 4-11 anni e gli over60 non cambia nulla perché continueranno a ricevere SEMPRE il loro giornale a casa; così come continueranno ad arrivare a casa i testi personali annuali per ‘issimi, giovani e adulti e i sussidi di preghiera Acr; la vera “svolta” sarà per giovanissimi, giovani e adulti e, in parte, per i 12-14 (per un anno sperimentale la rivista delle scuole medie sarà sia cartacea che digitale).
ALCUNE CONSIDERAZIONI

– da oggi leggere le riviste dell’Ac diventa una scelta e non un’abitudine: la devo cercare, la mia rivista, non aspettarla;

– con le riviste digitali si possono finalmente stampare articoli da portare in riunione, leggere contenuti e condividerli sui social network, facendo girare molto di più le idee, i contenuti e lo stile dell’associazione;

-in diocesi lavoriamo da tantissimi anni perché venga colto il vero significato dell’adesione, ovvero un libero e personale gesto d’amore e di concreto sostegno economico verso l’associazione. Se ancora c’è qualche responsabile o educatore che dice “tesserati così ti arriva il giornalino”, ecco ora questa frase deve per forza sparire dai nostri modi di dire e bisogna puntare ai veri motivi che spingono a dire “sì” all’Ac, dialogando molto con le persone e le famiglie;
– infine sottolineiamo la scelta di rendere libera anche per i non soci l’applicazione per leggere Graffiti e Ragazzi, al fine di utilizzare questi strumenti come “promozione” dell’associazione; anche l’applicazione di Segno avrà una parte “light” accessibile per i non soci che renderà disponibili solo alcuni articoli e non l’intero numero. E’ un modo per dire che l’Ac guarda a tutti.

E’ stato creato un indirizzo mail, rivistedigitali@editriceave.it, al quale rivolgersi per eventuali problemi.

Come centro diocesano, siamo disposti a raccogliere vostre segnalazioni e, ove ricorrenti, a trasmetterle in modo diretto al centro nazionale.

La Presidenza diocesana Ac

 

Lascia un commento