Informazioni tecniche campo unitario

Toto-Peppino-e-la-malafemmina-1956

Il campo si avvicina ed è il momento di ricordare le questioni tecniche. In questi giorni abbiamo inviato una mail ai presidenti contenente tutte le cose da sapere. La pubblichiamo anche qui per darne la maggior diffusione possibile. Alcune cose, probabilmente le conoscete già, ma ci sono importanti precisazioni ed alcune novità, quindi leggete con attenzione tutto! Ci vediamo il 30 a Scanzano (e sicuramente ci sentiremo nei prossimi giorni)

1. Gli arrivi sono previsti per le 16.00 del 30 luglio.
 
La casa è a Castellammare, località Scanzano, e raggiungerla è semplicissimo: dall’autostrada Napoli-Salerno occorre uscire a Castellammare e seguire le indicazioni per la città. Arrivati in centro seguite le frecce per le terme e il Faito: la casa si chiama Vesuvian Institute e si trova nella strada in discesa a destra subito dopo le terme (c’è un grande cartello con iscritto Hotel RAS che vi indica la stradina).  [Qui il link del sito della casa con le indicazioni]
 
Per chi non arriva in auto, ma prende il treno, vi ricordiamo che a Castellammare c’è la fermata della Vesuviana e che basta farci sapere l’orario di arrivo per organizzare un servizio navetta.
 
Se non siete autonomi nello spostamento, se non avete passaggi e per motivi vari vi risultasse scomodo arrivare con la circumvesuviana provate a contattare le parrocchie più vicine a voi per capire se qualcuno ha posti liberi in auto o se, magari, potete raggrupparvi per noleggiare insieme un pullmino. Se avete difficoltà ad organizzarvi, se avete bisogno di un aiuto nel coordinamento, potete sentire i membri della presidenza.
 
2. Vi ricordiamo che è necessario portare: Bibbia, penna e quaderno. E poi lenzuola, asciugamani, sapone, shampoo e tutto ciò che vi serve per l’igiene (ognuno valuta in base alle proprie necessità intime e odorose ;))
 
3. Chi arriva il venerdì dopo pranzo paga 70€. Se arrivate di mattina vanno aggiunti 15€ per il pranzo (e occorre segnalarcelo entro il 30)
 
4. Le persone che vengono al campo, ma che non sono soci di Ac pagano 5€ in più per l’assicurazione per coprirli in caso di incidenti e infortuni durante le attività del campo. Vi chiediamo la cortesia di inviare una mail ad Enzo Formisano con scritto nome, cognome, data e luogo di nascita di queste persone entro il 20 luglio.
5. All’inizio del campo vorremmo farvi una sorpresa, perciò vi chiediamo un piccolo sacrificio: entro il 20 luglio inviate (sempre ad Enzo) via mail una foto di gruppo dei partecipanti (ci serve per una cosa carina e segretissima…)
 
6. Altra piccola ma significativa richiesta che può rendere più bello il campo, ma meno “tassativa” rispetto alla foto: poichè il tema del campo, come sapete, è la gioia e la possibilità di essere testimoni di speranza qui ed ora, vi chiediamo di preparare un A3 su un testimone laico della vostra parrocchia: una cosa semplice con nome, cognome, una foto, poche note biografiche e tre o quattro aggettivi che lo contraddistinguevano. Gli A3 li consegnerete direttamente al campo al momento della registrazione
 
7. Come già sapete, l’1 agosto vivremo al campo un bel momento di Chiesa: saranno con noi Matteo Truffelli, il nostro presidente nazionale che avremo modo di conoscere di persona, il vescovo di Castellammare – Sorrento mons. Alfano e padre Beniamino. Sarebbe bello se altri amici delle parrocchie ci raggiungessero nella mattinata accompagnati, magari, dal parroco. Per chi vuole c’è ancora la possibilità di prenotarsi per il pranzo (costo 15€). Oltre il 29 luglio, non accetteremo prenotazioni per il pranzo per ovvie questioni logistiche e organizzative. L’altro momento in cui sarà possibile venire a fare visita durante il campo è alla festa finale del sabato sera. Perciò, ci sono ben due momenti in cui i nostri comparrocchiani potranno venirci a trovare: negli altri giorni, vi preghiamo vivamente di scoraggiare visite estemporanee per fare in modo che i partecipanti siano concentrati sull’esperienza del campo.
8. Semplicemente un consiglio: prima del campo, cercate di vedervi come gruppo parrocchiale di partecipanti al campo, sia per scattare la foto ;) sia per fare “squadra” e condividere insieme qualche nota di stile sul “come” vivere il campo diocesano: ad esempio facendo capire l’importanza della puntualità, del rispetto delle regole comuni, sull’importanza di restare concentrati nei momenti “seri” e di non starsene in disparte nei momenti di divertimento… Piccole cose che fanno la differenza…

Ci sentiremo sicuramente telefonicamente nei prossimi giorni
Un saluto affettuoso
gli amici della presidenza

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>