Una domenica davvero speciale

Domenica 29 Gennaio 2012, l’Azione Cattolica della parrocchia “ S. Pietro Apostolo” di Pomigliano d’Arco ( per gli amici Pacciano ), ha visitato un luogo molto importante per tutta l’Azione Cattolica Italiana. La “Casa San Girolamo” a Spello (PG), luogo segnato dalla testimonianza di Carlo Carretto. Carlo Carretto è stato un grande socio dell’Ac. Dal  1936 al 1952 militò nell’Azione Cattolica, divenendo nel 1946 presidente centrale della Gioventù Italiana di Azione Cattolica (Giac). Dopo un periodo molto movimentato, caratterizzato da diverse esperienze, Fratel Carlo si recò a Spello, in Umbria, per iniziare una nuova comunità di preghiera e di accoglienza. Ben presto questa comunità fu aperta a tutte le persone che volevano trascorrere periodi di riflessione e di riscoperta della fede, ritirandosi in preghiera. Qualche anno fa, al Comune di Spello è stato firmato un contratto che prevede la concessione all’ACI del Convento San Girolamo. Domenica 29 Gennaio e’ stata una giornata fantastica, diversa, piena di entusiasmo da parte di tutti, grandi e piccoli, acr ( bambini e genitori), giovani e adulti. La giornata è stata lunga, fredda e anche un po’ stancante. Ma ciò non ci ha impedito di divertirci e di visitare Spello. Programma della giornata: partenza ore 06.15 da Pacciano, arrivo per le 10.30 a Spello. Messa nel duomo del paese, una visita agli affreschi di Pinturicchio, e un giro per le stradine del paese. Arrivati all’Eremo San Girolamo intorno alle 13.00 circa, siamo stati accolti dal segretario nazionale di Ac, Luigi Borgiani, che ci ha brevemente spiegato il legame tra l’ACI e la casa San Girolamo; e subito un momento di convivialità insieme e un passaggio alla tomba di Fratel Carlo Carretto, con annessa visita della casa. Nel primo pomeriggio gli adulti e i giovani, hanno incontrato don Vito Piccinonna, l’assistente nazionale del settore giovani di Ac, mentre gli educatori intrattenevano l’acr con giochi divertenti! Intorno alle 16.30 siamo ripartiti per tornare a casa alle 21.30 circa, e nel cuore portiamo il ricordo di una bella giornata unitaria, in famiglia! Perché l’atmosfera che si è creata, è stata proprio questa: una domenica in famiglia, in cui abbiamo avuto l’occasione di stare insieme, come non accade tutti i giorni, e soprattutto con qualcuno c’è stata l’occasione di conoscersi meglio. Una domenica di gioia, di festa, che ci ha arricchiti per la presenza dei partecipanti all’uscita, perché abbiamo avuto l’occasione sia di visitare un posto nuovo, sia di conoscere un’altra piccola parte di storia della nostra grande associazione! Con la gioia nel cuore, auguro a tutti di vivere giornate di comunione fraterna e di unità come questa! L’Ac è una gran bella famiglia, dedichiamole tutto il tempo possibile.

Stefania Benedetto

Casa S.Girolamo – la vita buona

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>