Su ali d'aquila

Il 28 gennaio è il giorno in cui, indicativamente, chi vuole partecipare al campo-vacanza in Albania deve iscriversi.

Un viaggio alla scoperta di una terra ricca di storia e di fede, un viaggio in cui ammirare luoghi meravigliosi, ma, soprattutto, in cui incontrare persone che hanno molto da donarci, come don Dritan Ndoci parroco di Rrgam e Sheldi (il villaggio con cui l’Ac di Nola) e come ci hanno raccontato Mena e Biagio

 

L’Albania è stata, per noi, una testimonianza vera di fede vissuta.

Una terra che porta con sé ancora i segni di un comunismo che ha legato le ali dei cristiani attraverso persecuzioni e violenze inferte nei loro confronti … Mentre scriviamo questi pensieri ci ritornano alla mente le carceri di Scutari e i racconti delle clarisse.

Ma una terra che proprio durante il periodo di sofferenza ha testimoniato l’amore senza limiti per un Dio che si è fatto uomo e che per primo ha sperimentato il sacrificio attraverso la croce: pensiamo ai racconti di Andrea, all’emozione che ci ha trasmesso mentre ci raccontava di quando metteva a disposizione la sua casa per celebrare i sacramenti, o di quando costruiva le ostie con uno strumento rudimentale, pensiamo alle lacrime di gioia che sgorgavano dai suoi occhi mentre ripensava all’enorme assemblea di giovani e adulti che lo ha accolto quando è arrivato a Nola lo scorso triennio, ripensiamo alle parole che erano in grado di trasmettere le mura della sua casa attraverso il loro “silenzio pieno di ricordi”.

Un’ultima immagine desideriamo portare nel cuore: l’immagine dei bambini che ci hanno accolto con gioia, con canti e sorrisi, che ci hanno chiesto il nostro nome e che quasi sembravano non volerci più fare andar via, e delle suore della comunità di San Paolino da Nola che ci hanno abbracciato forte … Quelle braccia aperte che sembravano non bastare per dimostrare tutto l’affetto che desideravano donarci.

Volti gioiosi, pieni di speranza e ricchi di fede … Mani di chi, con orgoglio, innalza il calice al cielo, perché ora può farlo senza avere più nulla da nascondere … Persone che sono orgogliose di gridare, urlare, annunciare che vivere alla luce dell’insegnamento evangelico è ciò che basta per riempire di senso la propria vita e quella degli altri.

Mena Beneduce e Biagio Palmese

Vi ricordiamo che il campo-vacanza è per un massimo di 50 persone (ci si muoverà in pullman). E’ dal 3 al 9 agosto con il seguente programma

Venerdì 3

Ore 17.00 partenza da Nola per Bari

Ore 23.00 partenza per Durazzo

Sabato 4

Ore 8.00 arrivo a Durazzo e partenza per Scutari – sistemazione in seminario

Ore 13.00 pranzo

Ore 16.00 Alla scoperta della città. Visita alle Clarisse e ai luoghi della Memoria. Saluto             all’Arcivescovo. Visita alla Cattedrale e alla chiesa dei Francescani

Ore 20.00 Cena

Ore 21.00 Alla scoperta della città. Gelato a piazza Shatrivani (luogo di ritrovo dei giovani)

Domenica 5

La domenica dei/nei villaggi. Visita a Rragam e a Sheldi, i villaggi della “Missione S.Paolino di Nola”. Messa. Pranzo. Incontro con i giovani. Bagno al lago. Incontro con Andrea

Ore 20.00 Rientro a Scutari, cena

Ore 21.00 Una comunità a servizio di un popolo: testimonianza dei gesuiti

Lunedì 6

ore 6.00 partenza per le bocche di Cattaro (Montenegro)

Ore 10.30 Visita alla città. Pranzo. Balneazione. Eventuale partecipazione alla liturgia ortodossa.

In serata rientro a Scutari. Cena

Martedì 7

ore 6.00 partenza per Cetinje (antica capitale del Montenegro)

Pranzo.

Sosta a Budva e a Antivari

Ore 20.00 rientro a Scutari. Cena

Mercoledì 8

ore 8.00 partenza per Kruja.

Visita al castello di Skanderbeg e al museo etnografico.

Pranzo

Visita a Tirana

Ore 20.00 imbarco

Giovedì 9:

Ore 8.00 arrivo a Bari

Ore 12.00 arrivo a Nola

Il costo è di 400€, comprensivo di biglietto di andata e ritorno in traghetto, pullman per gli spostamenti da Nola a Bari e ritorno, spostamenti in Albania, vitto e alloggio. Si è pensato, per aiutare la partecipazione al viaggio (pensato come una vacanza) ad un salvadanaio diocesano che permetta di raggiungere la cifra necessaria per la partecipazione piano piano, senza dover sborsare in un’unica soluzione.

Date per il “salvadanaio diocesano” con quote minime

28 gennaio: iscrizione, quota di 50€

25 febbraio: 25€

31 marzo: 25€

28 aprile: 25€

26 maggio: 25€

30 giugno: 25€

Totale salvadanaio: 175€

Restano da versare: 225€

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>