Semplicemente beati!

Il 26 e il 27 marzo scorso l’A.C.R. ha offerto, come di consueto, ai 12-14 della nostra diocesi la possibilità di vivere l’esperienza della spiritualità in preparazione alla Pasqua. A fare da cornice a questo appuntamento sempre più significativo, è stato l’accogliente convento delle Suore Canossiane di Avella.

I ragazzi (43 per la precisione!) hanno subito trovato un ambiente a loro familiare e si sono calati con semplicità nel brano del Vangelo sulle Beatitudini che li ha accompagnati per tutto il week-end. Questo soprattutto grazie alla mediazione di don Paolino che ha reso questo brano alla loro portata.

Certo, far comprendere loro che la condizione di “beato” non è altro che espressione dell’essere felice nella giustizia, nella purezza, nell’essenzialità, nel dono di sé… è cosa abbastanza semplice:

il problema sta nel riuscire, invece, a far “abitare” in loro questa consapevolezza.

Per tentare di fare questo, abbiamo lasciato cadere l’accento sulle persone, sulle relazioni che loro vivono, prima attraverso il mondo esterno (con una ricerca, su riveste e quotidiani, di situazioni che potessero far vedere concretamente una beatitudine) e poi attraverso la loro personale esperienza.

Dopo un sabato sera molto “acceso”, con giochi a tema, divertimento e qualche sgridata, la domenica ha visto i partecipanti alle prese con un film molto forte dal titolo “Basta guardare il cielo” dal quale hanno tratto spunti per riflettere appunto sulla loro personale esperienza.

Ripensando a questo week-end, sono due le riflessioni che intendo condividere: la prima riguarda la bellezza sempre viva e attuale dell’A.C.R. che offre momenti come questi ai ragazzi, dando loro la possibilità di constatare anche che altri coetanei condividono un cammino di fede;

la seconda, invece, riguarda l’aiuto concreto che questi ragazzi ricevono da un’esperienza simile.. penso per un attimo agli atteggiamenti che emergono oggi nella pre-adolescenza: paure, ribellioni, fragili certezze… e penso ai tanti stimoli che grazie allo stile dell’AC ricevono da questo tipo di attività.

Ilaria Cervo

scarica la scheda del film basta guardare il cielo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>