On line la proposta dell'equipe Acr per la Festa della Pace: si tratta di una marcia della pace da farsi dopo un percorso di preparazione strutturato e a conclusione di una Messa ad hoc. Vi ricordiamo che, quest'anno, la Festa sarà a libello parrocchiale e non diocesano e che il giorno suggerito per farla è il 5 febbraio.

Festa della Pace 2010

A conclusione del mese della pace, dopo aver trattato l’argomento nei vostri incontri settimanali, si potrebbe pensare di organizzare una Celebrazione domenicale e, a seguire come suggerito dalle guide, una marcia che toccherebbe alcuni luoghi di non pace della propria città. La Celebrazione va ovviamente curata: preghiere dei fedeli, processione offertoriale e, perché no, si potrebbe pensare anche ad un piccolo segno da offrire alla comunità, come simbolo di pace (potrebbero essere dei “pensieri di pace” inventati dai bambini o delle citazioni).

Alla marcia si può invitare l’intera comunità parrocchiale e potrebbe essere pensata  insieme ai catechisti e ai responsabili dell’oratorio; sarebbe bello concludere la marcia in un posto poco frequentato dai bambini per colorarlo con la loro gioia e il loro entusiasmo.

In alternativa si può pensare ad una marcia che abbia come tema “pace…è pace tra le religioni. A tale marcia vi potrebbero prender parte la comunità evangelica e l’Imam con alcuni musulmani presenti nel paese. Il punto di partenza può essere la piazza più vicina alla parrocchia per poi concludersi, dopo un percorso per le strade principali del paese, in un altro luogo o nella stessa piazza di partenza. Una volta conclusasi la marcia, tutti insieme si canta la canzone “Pace” di Arisa. I bambini dell’acr possono essere preparati: potrebbero impararla e interpretarla e poi si potrebbe proiettare un video pensato e realizzato con immagini e frasi che ritraggano i diversi modi di pregare. Dopo potrebbero essere letti i messaggi di pace scritti da ogni rappresentante di ciascuna religione e infine come simbolo di questa unità che deve andare oltre le religioni, le culture e le tradizioni, sarà consegnato a ciascuno un pezzo di un puzzle rappresentante la bandiera della pace. Magari si potrebbe concludere il tutto con un momento di convivialità a tema…una mega torta sempre con i colori della bandiera della pace.

La proposta può, ovviamente, partire dall’ACR ed estendersi all’intera associazione, alla comunità parrocchiale, alle scuole, e a quanti altri si desidera.

P.S. Durante il Mese della Pace, anche quest’anno, l’ACR si prende a cuore un’iniziativa di carità e di cooperazione internazionale. In particolare per il 2011 si sosteranno alcuni progetti nella Russia siberiana gestiti dalle suore Ancelle dell’Immacolata Concezione e il centro per i ragazzi di strada di San Pietroburgo coordinato da padre Stefano Invernizzi dei Frati Minori in collaborazione con le realtà locali delle chiese ortodossa e luterana. Il sostegno ai bambini della Russia potrà arrivare tramite l’acquisto delle “calcolatrici”; a breve vi faremo avere notizie per la prenotazione.

L’equipe diocesana ACR

QUI puoi scaricare l’opuscolo “La pace ha tutti i numeri” preparato dal Centro diocesano per presentare l’iniziativa per la Pace 2010

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>