L'ultimo numero annuale di Segno e di Segno Per, come sapete, sono leggibili on line. All'interno potete trovare il link alle riviste e la lettera inviata ai presidenti parrocchiali dal presidente nazionale Franco Miano

Segno e Segno per on line

Roma, 17 novembre 2010
Ai Presidenti parrocchiali
Loro sedi
Oggetto: è disponibile on line l’ultimo numero del 2010 di Segno e Segnoper. Le spedizioni riprendono
dal primo numero del 2011.
Carissimi,
come avrete già saputo da precedenti comunicazioni, a causa dell’abolizione delle tariffe postali agevolate,
l’Azione cattolica italiana ha dovuto modificare, per il 2010, il numero di uscite delle riviste associative.
Questo provvedimento ha messo in difficoltà tutte le realtà associative no-profit, che nella stampa rivolta ai
soci e ai simpatizzanti vedono un prezioso strumento di informazione alternativa e autoformazione.
Il danno per l’Ac è stato, per il 2010, di circa 500mila euro. Ciò nonostante, la Presidenza nazionale ha
ritenuto doveroso continuare a investire sulle riviste, riducendo solo in minima parte le uscite e, soprattutto,
continuandone la lavorazione.
In questo senso, si è deciso che l’ultimo numero annuale di Segno e di Segnoper non arriverà via posta,
ma sarà scaricabile on line all’indirizzo http://www2.azionecattolica.it/segno/segno-e-segnoper-on-line
Vi chiediamo di comunicare a tutti i soci giovani e adulti questa possibilità. Diciamolo ai responsabili,
agli educatori dei gruppi. Eventualmente portiamo nei gruppi una copia stampata del giornale, per
renderci conto della qualità e utilità dei nostri strumenti informativi. Non priviamo nessuno della
nostra stampa. Rendiamo noto il grande sforzo che l’associazione porta avanti perché tutti abbiano
media che colleghino ciascuno alla grande famiglia dell’Ac.
Sin dal primo numero del 2011, Segno e Segnoper, e tutte le riviste degli archi d’età (Graffiti, Ragazzi,
Foglie) riprenderanno l’ordinaria distribuzione postale. Eventuali modifiche alle uscite dell’anno prossimo
saranno tempestivamente comunicate.
Ringraziandovi dell’aiuto e del sostegno,
vi salutiamo fraternamente
Roma, 17 novembre 2010
Ai Presidenti parrocchiali
Loro sedi
Oggetto: è disponibile on line l’ultimo numero del 2010 di Segno e Segnoper. Le spedizioni riprendono dal primo numero del 2011.
Carissimi,
come avrete già saputo da precedenti comunicazioni, a causa dell’abolizione delle tariffe postali agevolate, l’Azione cattolica italiana ha dovuto modificare, per il 2010, il numero di uscite delle riviste associative.
Questo provvedimento ha messo in difficoltà tutte le realtà associative no-profit, che nella stampa rivolta ai soci e ai simpatizzanti vedono un prezioso strumento di informazione alternativa e autoformazione.
Il danno per l’Ac è stato, per il 2010, di circa 500mila euro. Ciò nonostante, la Presidenza nazionale ha ritenuto doveroso continuare a investire sulle riviste, riducendo solo in minima parte le uscite e, soprattutto, continuandone la lavorazione.
In questo senso, si è deciso che l’ultimo numero annuale di Segno e di Segnoper non arriverà via posta, ma sarà scaricabile on line (clicca QUI)
Vi chiediamo di comunicare a tutti i soci giovani e adulti questa possibilità. Diciamolo ai responsabili, agli educatori dei gruppi. Eventualmente portiamo nei gruppi una copia stampata del giornale, per renderci conto della qualità e utilità dei nostri strumenti informativi. Non priviamo nessuno della nostra stampa. Rendiamo noto il grande sforzo che l’associazione porta avanti perché tutti abbiano media che colleghino ciascuno alla grande famiglia dell’Ac.
Sin dal primo numero del 2011, Segno e Segnoper, e tutte le riviste degli archi d’età (Graffiti, Ragazzi, Foglie) riprenderanno l’ordinaria distribuzione postale. Eventuali modifiche alle uscite dell’anno prossimo saranno tempestivamente comunicate.
Ringraziandovi dell’aiuto e del sostegno,
vi salutiamo fraternamente

Il Presidente nazionale

Franco Miano

1 Commento

  1. “Vi ricordiamo che in questo mese le riviste associative, a causa di un iniquo provvedimento del governo, saranno solo on line.”
    Bisogna ringraziare questo governo…il governo Berlusconi!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>